Troppo caldo anche a 3000 metri: cancellato il raduno dei discesisti

L’ondata eccessiva di calore di questi giorni ha colpito anche ad oltre 3000 metri. La sofferenza dei ghiacciai alpini è sotto gli occhi di tutti e addirittura allo Stelvio si è deciso per motivi precauzionali di chiudere gli impianti fino al 17 agosto.

La decisione è stata presa per mettere in sicurezza la ski area a cavallo fra Lombardia e Alto Adige, dal momento che sulle zone sciabili del Geister in diversi tratti c’è ghiaccio vivo e davvero penuria di manto nevoso.

stelvio

FUNIVIE APERTE – In questo modo si aspetta la riapertura del ghiacciaio, per poter continuare una stagione che fino ad oggi è stata soddisfacente e ha visto presenti squadre nazionali azzurre e straniere, il variegato mondo degli sci club e tutto il pianeta legato agli Istruttori e alla STF.

Resteranno tuttavia a scopo turistico in funzione le funivie che dal Passo dello Stelvio raggiungono il Trincerone prima e il Livrio poi.

CANCELLATO LO STAGE DEGLI AZZURRI DELLA VELOCITA’ – E così niente da fare per la squadra azzurra di velocità di Coppa del Mondo che doveva raggiungere lo Stelvio il 7 agosto per il secondo stage del 2017/2018.

Save

LASCIA UN COMMENTO