Tutta esperienza. Giornata di esordi mondiali ed europei per i Giovani della Generazione Z seguiti da Energiapura.

Sono confronti necessari con altre nazioni dove i Giovani della “Z Generation” sono ormai coinvolti assieme ai veterani dei rispettivi circuiti.

È l’inizio di un percorso necessario quanto fondamentale per confermare l’ingresso in coppa del mondo ed Europa che porterà loro l’esperienza necessaria.

Per Giovanni Franzoni e Filippo Della Vite, all’esordio in Coppa del Mondo nel Gigante della Val Badia, due esperienze positive seppur differenti.

Ecco i loro commenti a caldo:

Giovanni Franzoni, 19 enne bresciano: “Ho sbagliato troppo. La prima parte di gara era un po’ rovinata ma poi era molto bella. Sono solo contento di aver rotto il ghiaccio all’esordio nella massima serie dove il livello è altissimo. Adesso bisogna mettersi subito al lavoro.”

Filippo della Vite, 19enne bergamasco uscito dopo 25 secondi di gara : “è stata una bellissima esperienza , la pista era perfetta . Non è andata come speravo perché sono uscito però ho sciato bene, con cattiveria e con tanta determinazione . Ora testa bassa e andare avanti”.

Beatrice Sola, impegnata all’esordio in Gigante in Coppa Europa ad Andalo non ha concluso la seconda manche . Anche per lei tanta esperienza che diventa bagaglio fondamentale per le prossime gare .

Anche per la diciassettenne trentina questa esperienza in Coppa Europa è propedeutica per la sua crescita futura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here