Gigante parallelo Alta Badia: Hirscher sfata il tabù!

Marcel Hirscher sfata un tabù e vince il suo primo gigante parallelo. La vittoria è arrivata ieri sera sulla Gran Risa dell’Alta Badia che l’altro giorno ha dominato in lungo e in largo nel gigante. Altri 100 punti dopo quelli conquistati ieri, un altro successo che va ad aggiungersi alla collezione del fuoriclasse austriaco.

Per vincere ha dovuto lottare contro un Thibaut Favrot davvero grande protagonista che non ha mollato di un centimetro le code del salisburghese. Ha chiuso secondo staccato di 14/100. Per il transalpino si tratta del primo podio in Coppa del Mondo, arrivato dopo soli 12 pettorali staccati.

Favrot ha prima eliminato l’elvetico Loic Meillard, poi ha fatto fuori il compagno di squadra Mathieu Faivre, il norvegese Henrik Kristoffersen e poi ancora l’altro connazionale Alexis Pinturault. Pinturault che ha concluso al terzo posto, precedendo nella finalina lo svedese Matts Olsson. 

GLI AZZURRI– Riccardo Tonetti è uscito ai sedicesimi di finale, battuto per 17/100 da Kjetil Jansrud che nel turno successivo è poi stato eliminato da Marcel Hirscher. Gli altri due azzurri sono usciti agli ottavi: Manfred Moelgg ha accusato 45/100 da Alexis Pinturault, mentre Luca De Aliprandini è stato sfortunato.

Dopo una bella prova giocata fianco a fianco contro Henrik Kristoffersen, ha tagliato il traguardo due centesimi dopo il norvegese. «Lui ha potuto scegliere prima di me – dice – la pista rossa era più veloce. Oggi ho preparato bene questo appuntamento, ho fatto tre manche di slalom la mattina, poi sono uscito presto a fare riscaldamento, provando quattro paia di sci e trovando il set-up giusto, che andava molto bene».

Nel primo turno Moelgg aveva battuto Matthias Mayer, mentre Finferlo aveva preceduto Vincent Kriechmayer. «Peccato per quella grattatina – spiega Manfred Moelgg -. Mi sento già molto, molto meglio anche per le prossime gare, oggi ho fatto un po’ di slalom».

Ora la Coppa del Mondo maschile si sposta a Saalbach, località austriaca che recupererà il gigante annullato a Soelden e lo slalom saltato in Val d’Isère.

Fonte Raceskimagazine.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here