Giovanni Franzoni fantastico a Bansko dove oggi si è conquistato uno sfavillante ORO in SuperG ai Mondiali Juniores.

L’aveva detto alla vigilia: “Sono qui per conquistare una medaglia“. Detto, fatto, ed è la medaglia più preziosa. Che gli regala le finali di Lenzerhaide di Coppa del Mondo.

Gara perfetta, senza sbavature, molto solida, con il tempo di 49.70 vince di 5 centesimi davanti all’austriaco Feurstein e di 5 centesimi allo svizzero Zulauf.

Il 19enne bresciano del lago di Garda, reduce dal Mondiale di Cortina dove ha gareggiato egregiamente in 3 gare, con il 14° posto nel gigante iridato, oggi ha realizzato ciò che gli è mancato lo scorso anno.

Cuore, Testa, Perseveranza, il giovane del Talent Team allenato da Max Cerca e Max Blardone, ha dato ancora il tutto per tutto e gli auguriamo di entrare così in quel gruppo di sciatori che dall’oro dei Mondiali Junior poi hanno fatto una grande carriera.

 

“Sono felicissimo. Era l’obiettivo stagionale che non ho mai nascosto sin dall’inizio. E alla vigilia ho detto che se ero qui era per fare medaglia. Anche se non ero al top fisicamente. Ho sbagliato oggi, ma gli avversari hanno sbagliato più di me. La gara era corta e molto chiusa.

Ringrazio tutto il mio staff, gli allenatori, le Fiamme Gialle, il mio Ski man.

Ma ora è già il momento di pensare a domani, il Gigante, la mia specialità preferita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here