Giovanni Franzoni, diciannovenne originario di Manerba del Garda, uno degli atleti giovani più promettenti della Nazionale Italiana Squadra B, da diversi anni fa parte del Team di Energiapura che gli fornisce i dispositivi di protezione da impatto e da taglio a cui nell’attualità si è abbinata sia la mascherina certificata sia lo scaldacollo con mascherina che l’azienda vicentina contempla come protezione anti contagio.

Giovanni, in pochi lo sanno, avrebbe dovuto esordire già la scorsa stagione  nella Combinata di Hinterstoder  in Coppa del Mondo, e poi cosa è successo?

“ Poi avevo il volo per i Mondiali Junior in Norvegia e non c’era il tempo tecnico per essere in Austria. Eravamo già in allerta Covid. Alla fine la beffa è stata che il volo lo hanno posticipato e io ho perso l’occasione, ma spero di avere presto una nuova possibilità in quest’anno pazzo”.

A proposito, come è stata la preparazione, sei riuscito ad allenarti in serenità facendo finta per un attimo che il Covid no vi condizionasse più di tanto voi atleti della Nazionale?

“ Assolutamente il Covid ci ha condizionato, e non poco. Raduni saltati, ritiri posticipati, tamponi, falsi positivi. Però sono soddisfatto del lavoro. Tra gli obiettivi di quest’anno c’è quello di andare forte in Slalom, specialità nella quale sto andando molto bene, stiamo facendo molti passaggi e sto acquisendo confidenza e in questo mi aiuta l’utilizzo del parastinco Energiapura con il quale mi trovo molto bene perché segue la linea della tibia e mi da sicurezza.

Poi ho il Gigante su cui punto molto e quest’estate ho provato molto i materiali tra cui anche i parabraccia di Energiapura che mi piacciono molto.

Per quanto riguarda le discipline veloci, Discesa e superG ho un buon feeling e ultimamente abbiamo svolto un bel raduno. Ad ogni passaggio cerchi di limare i centesimi e qui entrano in gioco tutti i materiali tra cui il sottotuta che aiuta a limare centesimi che portano alla vittoria”

Quindi, quest’anno dove potresti avere chance di esordio in Coppa del Mondo?

“Le specialità nelle quali potrei esordire sono Gigante e SuperG, tutto dipende se ci sarà posto in squadra e non solo”.

Parliamo di Sicurezza, se ne parla tanto anche in Fis, Energiapura è nel Team della Fis che lavora affinchè il dispositivo Antitaglio ECut Resistant diventi obbligatorio.

Tu cosa ne pensi?

“ Il dispositivo di protezione Antitaglio è la soluzione per essere sicuri al 100%, ed è in grado di evitare pericolose conseguenze come taglio di tendini, muscoli. Ho visto foto ed immagini di ragazzi che sono finiti sotto i ferri e non indossavano questo dispositivo”

Giovanni Franzoni

In Coppa Europa Franzoni ha esordito il 20 febbraio 2018 a Sarentino in discesa libera (84º) e ha conquistato il primo podio il 14 febbraio 2020 a Sella Nevea in combinata (2º).

Quest’anno il primo Shooting professionale, lo stesso che è stato fatto qualche giorno prima a Lucas Braathen, ventenne vincitore del primo gigante di Coppa del Mondo a Soelden.

Che sensazioni ed emozioni hai provato davanti ad una macchina fotografica per un servizio fotografico?

“ E’ stato FIGO!. Era la prima volta che facevo una cosa del genere e mi sono divertito tantissimo. Sono felice di far parte di un’azienda come Energiapura che crede in me e come me vuole crescere.

Facciamo gli Auguri a Giovanni per il suo prossimo esordio.

Giovanni Franzoni

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here