Kronplatz, esordio regale in Coppa del Mondo

L’attesa è finita. Kronplatz si godrà ufficialmente il suo esordio in Coppa del Mondo oggi, martedì 24 gennaio, con la difficile e intrigante pista “Erta” sulla bocca di tutti ormai giorni. Il settimo slalom gigante della stagione femminile, dopo Soelden, Killington, Sestriere, Semmering 1&2 e Maribor, ospitato proprio dalla località italiana, sarà anche l’ultimo prima dei Mondiali di St. Moritz 2017.

Una tappa importante per la classifica generale, con il duello Shiffrin-Gut che si rinnova in pista, e ovviamente per la qualificazione, le sensazioni e i numeri di partenza pre-rassegna iridata.

GARA – Finora Worley, tre vittorie, Shiffrin, due (entrambe a Semmering), e Lara Gut, una, si sono spartite le sei gare disputate tra le porte larghe e restano ovviamente le principali favorite: è chiaro però che la speciale conformazione della pista, ricca di cambi di pendenza e soprattutto di contro pendenza, e la neve barrata, suggeriscono su tutte il nome di Tessa per la vittoria finale. Vedremo. Resta anche un’occasione importante per le azzurre, che sui tracciati di casa si sono sempre esaltati fino al recente passato e che potranno contare su due atlete nel primo mini sottogruppo delle migliori sette (Goggia e Bassino) e altre due nelle quindici (Brignone e Moelgg), senza ovviamente dimenticare Marsaglia, Elena e Irene Curtoni e la rientrante Agnelli. La neve è stata barrata giovedì scorso e verrà lisciata al meglio prima della gara.

MONDIALI – Moelgg, Goggia e Bassino, già sul podio in stagione, sono sicure del pettorale per St. Moritz. Brignone, Marsaglia, le sorelle Curtoni e Agnelli hanno bisogno di un podio per avere la certezza di esserci in questo specialità. In caso contrario, deciderà lo staff tecnico d’accordo con il direttore sportivo Massimo Rinald e al momento attuale, senza guardare i risultati, Brignone è comunque in vantaggio sulle compagne in lizza. Ma tutto è ancora in gioco…

TUTTI I PODI STAGIONALI IN GIGANTE 

coppa del mondo Kronplatz Loeseth-Worley-Goggia

FEDERICA BRIGNONE – «Arrivo dalle gare positive di Garmisch, voglio trasferire in gigante le sensazioni positive che ho vissuto in Germania, sono riuscita a fare quello che mi ero messa in testa non tanto dal punto di vista del risultato, ma del tipo di sciata, voglio ripetermi anche nel gigante che rimane la mia disciplina preferita, anche se che ancora non mi ha regalato ciò che mi aspettavo alla vigilia della stagione».

IRENE CURTONI – «Arrivo con le orecchie basse dopo un inizio di gennaio in cui non ho concretizzato grandi risultati. So come posso sciare, non devo abbattermi, ma pensare positivo. Su questa pista bisogna scendere con decisione, farà bene chi saprà gestire al meglio le pendenze di un percorso molto in contro pendenza».

irene curtoni coppa del mondo kronplatz

ELENA CURTONI – «In gigante la mia forma sta crescendo. Si sente che sotto la neve è aggressiva, gli organizzatori la lisceranno e non ci saranno problemi. La pista mi piace, ho feeling e cercherò di dare il massimo, quest’anno mi manca l’acuto a eccezione del superG di Val d’Isère dove sono salita sul podio, so che posso fare molto meglio anche in questa specialità. Finora la mia stagione è da sufficienza, voglio alzare la media».

Elena Curtoni coppa del mondo kronplatz

Save

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here