Laura Pirovano “La prossima stagione sarà molto importante per me”

Sarà la possibile stagione del primo salto di qualità la prossima per Laura Pirovano, appartenente al Gruppo Sportivo Fiamme Gialle.

Dopo aver esordito il 28 dicembre 2015 nel gigante di Lienz, la 19enne trentina di Spiazzo lo scorso inverno ha disputato altre sei gare di Coppa del Mondo tra le porte larghe non andando mai a punti ma laureandosi campionessa del mondo della specialità lo scorso 12 marzo a Åre , inoltre è stata quarta nella graduatoria generale di Coppa Europa e seconda in quella di discesa e grazie a quest’ultimo fatto si è guadagnata il posto fisso in discesa nella prossima Coppa del Mondo.

Laura è stata inserita nel gruppo di Coppa del Mondo di velocità ed è reduce dal raduno col resto del team svolto al Centro di Preparazione Olimpica del Coni di Formia.

laura pirovano energiapura

“E’ una struttura molto bella, che ti mette nelle migliori condizioni per lavorare – afferma la Pirovano.

“Abbiamo lavorato per quasi una settimana con tutte le attrezzature che ci servivano, il modo migliore per preparare una stagione che sarà molto importante per me.

Sono entrata stabilmente nel gruppo di Coppa del Mondo ma questo ingresso non mi ha creato ansia né aspettative ulteriori.

Mi rendo conto di avere una grossa chance a disposizione ma altrettanto realista nel sapere di affacciarmi in un mondo, quello della velocità, che ancora non conosco pienamente.

Sono arrivata seconda in Coppa Europa, ma rispetto alla Coppa del Mondo si tratta di due mondi molto diversi”.

L’obiettivo è quello di migliorare alle alte velocità, sarò impegnata in tre differenti discipline con il superG, spero che tutto l’allenamento sostenuto in pista mi servirà a consolidare il gigante che rimane il mio punto di partenza e dove spero di ottenere i migliori risultati.

Sono fortunata a far parte di un gruppo molto forte, in squadra c’è una sana rivalità, andiamo tutte d’accordo anche se lo sci rimane alla fine uno sport individuale.

Chi temo fra le giovani del circuito? Le svizzere Mélanie Meillard e Camille Rast hanno già fatto vedere qualcosa di buono, vedremo chi andrà più veloce”.

Save

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here