Il long back protector di Energiapura, avvia una nuova generazione di protezioni per la schiena; la sua ultima versione è il frutto di un lungo percorso di sviluppo che ha portato fino alla certificazione ce specifica per lo sci.

Sul mercato si trovano anche altri prodotti con certificazione moto a temperatura ambiente.

Energiapura ha certificato il prodotto anche per temperature fino a – 20° c, ed è quindi la prima azienda ad offrire un prodotto con doppia certificazione, pensato e progettato specificamente per gli sport invernali.

L’efficacia del protettore è garantita dalla certificazione CE nella categoria protezioni per la schiena.

Ciò significa che i test condotti sul prodotto si adeguano all’articolo 10 della direttiva europea 89/686/eec sui requisiti essenziali per la salute e la sicurezza degli utilizzatori.

Nello specifico, il prodotto è conforme ai requisiti della normativa en: 1621-2:2003 per il motociclismo e gli sport invernali.

I test di laboratorio, eseguiti a temperature comprese tra 0°c e – 20° c (oltre che a 21° c), hanno simulato le condizioni estreme che si possono verificare durante l’attività sportiva invernale.

COSA DICE LO STANDARD EUROPEO

Lo standard Europeo EN 1621-1, regola le protezioni per la spalla, il gomito, l’avambraccio, l’anca, il ginocchio e la parte bassa della gamba.

Esso prevede che la forza media trasmessa in 9 test sia inferiore a 35 kN e non superi mai 50 kN.

Lo standard europeo EN 1621-2 definisce due livelli di protezione per la schiena: per il livello 1 il picco di forza media registrato è inferiore a 18 kN ( mai  più di 24 kN), per il livello 2 è inferiore a 9 kN (mai più di 12 kN).

I MATERIALI UTILIZZATI

Il Long Back Protector è composto da tre strati di Memory Foam, forati e di uguale spessore.

Tale struttura  garantisce non solo la perfetta ergonomia, ma anche una maggiore flessibilità e, attraverso i fori, la massima traspirazione.

Una volta indossato, è lo stesso protettore ad assicurare l’aderenza alla schiena.

I tre strati permettono di disperdere l’urto, dissipandolo sulla superficie complessiva del protettore.

VAI AL PRODOTTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here