Lucia Dalmasso entra nel Team di Energiapura: dallo Sci Alpino al Titolo di Campionessa Italiana di Snowboard Parallelo in meno di 5 anni. Ed ora focus sulle Olimpiadi

Lucia Dalmasso ha iniziato il rapporto con Energiapura con il suo primo contratto di collaborazione con l’azienda vicentina che la sosterrà con i dispositivi di protezione da impatto come i parastinchi ed il paraschiena.

Il perché Energiapura abbia subito creduto in lei è subito detto: quella di Lucia è una di quelle storie belle da raccontare, una storia di giovani con la voglia di arrivare.

 

Lucia Dalmasso Energiapura
Lucia Dalmasso Energiapura

 

Lucia ha 24 anni, fa parte della nazionale italiana di Snowbard parallelo, è la neo campionessa in carica nel gigante e nello slalom.

Lucia, sguardo fiero e pieno di energia, fino a 5 anni fa era una promessa dello sci alpino, inserita nel gruppo Futur Fisi della nazionale. Poi, in un incidente sugli sci, i crociati saltano e le certezze pure. Ma in un angolo recondito della sua testa e del suo cuore c’era quel fuoco di arrivare lassù, arrivare alle Olimpiadi, quel sogno di bambina che tanto aveva immaginato.

E ad oggi, alle prossime Olimpiadi Lucia ci sarà (al momento ha la qualifica) e l’emozione di pensarlo la riempie di gioia.

La storia di Lucia da snowboardista incomincia nel gennaio 2016 quando inizia a fare le prime gare di snowboard lasciando l’amato sci. A chi le chiede “ma sapevi già surfare?” lei risponde così: “Se scendere e fare due curve vuol dire sapere surfare allora sì, ma nulla a che vedere con la realtà agonistica delle gare”.

Lascia lo sci ma non completamente perché negli obiettivi c’era il corso di maestra di sci, che un po’ “cozza” con quella che può sembrare che cozzi con la sua realtà di atleta dello snowboard.

Mamma Elena Valt e papà Pietro Dalmasso, entrambi rinomati allenatori di sci, inizialmente titubanti della scelta, quando hanno percepito che Lucia si era innamorata dello snowboard l’hanno aiutata e sostenuta in tutto e per tutto.

La prima stagione l’ha trascorsa con lo Ski College veneto, mentre le due stagioni successive le ha vissute in Val Gardena lavorando come assistente maestra di sci a Ortisei, allenandosi e facendo gare, mentre dal 2018 ha messo tutte le sue energie nello snow.

Difatti dal 2018 si allena con Marco Mazzonelli e da li è cambiata la sua tecnica e la sua surfata.

La stagione passata ( 2020-21) è stata la migliore con un 13° ed un 18° posto in Coppa del Mondo di Snowboard parallelo, mentre in Coppa Europa ha ottenuto il primo podio che è coinciso con la prima vittoria.
La stagione appena conclusa l’ha eletta campionessa italiana di Slalom e Gigante parallelo.

Lo sci alpino serve ancora tanto a Lucia: “l’abitudine alle velocità e all’entrata di curva mi aiuta tanto nelle linee dello snowboard. E’ una focalizzazione diversa ma l’imprinting dello sci mi aiuta tanto, ecco perché Ledecka vince sempre nello snow ed è fortissima nello sci alpino. E’ un mito alla quale mi ispiro”.

L’essere passata dallo sci alpino allo snowboard ed in 5 anni sei alle Olimpiadi.
Come è possibile ? Nello sci alpino eri nel gruppo Futur Fisi, nello Snow non eri niente!

La voglia, la tenacia, la passione, il desiderio di raggiungere i tuoi sogni mi hanno portata dove sono. Se oggi penso che mi sono qualificata per le Olimpiadi…mi vengono le farfalle in pancia, vorrei urlare dalla gioia, saltare“.

Ora Lucia vuole iniziare la stagione olimpica guadagnandosi posizioni importanti in coppa del mondo e vorrebbe contribuire a portare alla ribalta lo snowboard parallelo dove il suo mito italiano è Roland Fischnaller (un altro Energiapura Winner) . E che mito!.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here