Il giro di boa dell’estate sugli sci di Marta Rossetti proietta la bresciana di Puegnago del Garda in un settembre di allenamenti sulla neve che ha già dato ottime indicazioni in vista dell’esordio in slalom dell’azzurra che dovrebbe essere a Levi in Finlandia a novembre.

La ventenne in forza alle Fiamme Oro è appena tornata da 6 giorni molto intensi a Saas-Fee sul ghiacciaio svizzero dove le slalomiste si sono potute confrontare anche con le ragazze del gruppo Elite.

“ Abbiamo sciato 6 giorni in modo davvero molto intenso – ha commentato Marta – con tanta Qualità e Quantità. I primi 3 giorni abbiamo lavorato sul gigante confrontandoci anche con le 3 ragazze del Gruppo Elite e quando c’è un confronto c’è sempre tanto da migliorare ed imparare.Di giorno in giorno percepivo ed avevo la consapevolezza di un miglioramento continuo”.

Come ti avvicini all’esordio in quella che è la tua specialità per eccellenza, ossia lo slalom speciale?

“ Abbiamo svolto un gran lavoro sullo slalom, con condizioni molto difficili della neve molto compatta e piste ripide. Abbiamo introdotto un lavoro specifico sulla Tattica, peculiarità che lo scorso anno è mancata perché comunque sono giovane e alle prime esperienze in Coppa del Mondo, e quindi abbiamo svolto test su vari tracciati con figure particolari e diversi round anche di parallelo.

Un lavoro molto stancante certamente, ma molto produttivo. Sono contenta che tra qualche giorno ritorniamo a Saas-Fee perché le condizioni per lavorare sono state davvero ottime e quindi ringrazio nuovamente la Federazione per averci messo nelle condizioni migliori per lavorare al massimo.”

Foto scattata sul ghiacciaio di Saas-Fee.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here