Nightrace Schladming: Hirscher trionfa di nuovo. A Garmisch salta il gigante.

Non poteva deluderli, non poteva fallire. Erano in 50.000 accorsi dalla Stiria, dal Salisburghese, dal Tirolo, dalla Carinzia. Da mezza Austria insomma. Ed eccolo dominare la scena Marcel Hirscher: forte della bolgia biancorossa festante, della deragliata di Noel nella prima manche, di una testa da robot, di una classe che nessuna ha e nessuno mai potrà avere.

Marcel Hirscher schladming

Insuperabile, divino, il sette volte vincitore della Coppa del Mondo assoluta domina davvero la scena. Il fuoriclasse salisburghese stacca di addirittura 1.21 il francese Alexis Pinturault.

Terzo lo svizzero Daniel Yule a 1.60. Un podio pesante, con tutti i paesi alpini più importanti, eccezion fatta per il nostro, rappresentati. Lontani, lontanissimo dal podio i nostri.

Unica consolazione? Gli allenatori di Pinturault e Yule sono italiani, ossia Simone Del Dio e Matteo Joris. Poi i distacchi aumentano ancora dopo Yule. Quarto un altro svizzero: è il regolare Ramon Zenhaeusern che termina a 2.25.

Quinto l’austriaco Marco Schwarz a 2.59, a quasi tre secondi il fantastico Albert Popov: è sesto il bulgaro. Nei dieci quindi Marc Digruber, Felix Neureuther, Dave Ryding e Christian Hirschbuhel.

Salta anche il gigante maschile di Garmisch

Niente da fare a Garmisch. Un’altra fitta nevicata in corso dalle prime ore del mattino ha costretto gli organizzatori a cancellare anche il gigante dopo la discesa.

garmisch

La Coppa del mondo maschile, pertanto, è rimasta ferma nel weekend e tornerà, esattamente come quella femminile, martedì 19 febbraio nel City Event di Stoccolma, dopo in Mondiali in programma da lunedì 4 a domenica 17 febbraio.

Fonte raceskimagazine.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here