La neve bagnata ed umida della collina di Zagabria mette in difficoltà tutte le concorrenti nello slalom di Coppa del Mondo, Marta Rossetti compresa.

La 21enne bresciana delle Fiamme Oro di Moena ha provato a ripetersi nell’exploit di Semmering con l’11esimo posto, ma la neve bagnata ed umida con la pioggia non le è stata congeniale, terminando 22a a 2’’80 dalla Regina Petra Vlhova, la nuova Snow Queen.

L’azzurra del Lago di Garda è però propositiva nella disamina della sua prova :

“Mi sono piaciuta nella prima frazione della prima manche, dove avevo solo 25 centesimi di ritardo. Poi mi sono piantata nel piano. Inoltre questo slalom è il più lungo della Coppa del Mondo. Nella seconda manche ho cercato di essere brillante, aggressiva, sciolta, ma non sono riuscita ad assorbire i segni come avrei voluto”

Ricordiamo che lo scorso anno la bresciana non si era qualificata per la seconda manche a Zagabria.

L’attacco alla Top Ten per Marta Rossetti è solo rimandato alla Night Race classica di Flachau il 12 gennaio.

Rossetti indossa il pettorale “Green” di Energiapura.

 

Rossetti Zagabria Energiapura

Rossetti Zagabria Energiapura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here