Kranjska Gora

La mancata qualifica nella seconda manche odierna per soli 6 centesimi non ha per nulla scalfito la consapevolezza tecnica di Filippo Della Vite, il diciannovenne bergamasco delle Fiamme Oro che quest’anno è entrato nel “mondo dei grandi” del gigante di Coppa del Mondo.
Diciannove anni, esordio nel massimo circuito a dicembre , prima qualifica in carriera a Bansko con un 16* posto e secondo tempo di manche. Una stagione tutta in crescendo anche in Coppa Europa e gare Fis dove ha conquistato punti anche in discipline in cui non era granché punteggiato.
Il percorso di Filippo, la sua disamina della gara odierna sono la dimostrazione di maturità e sopratutto la consapevolezza di un percorso ben preciso.
Come Filippo molti giovani stanno seguendo un percorso di continuità che porterà i suoi frutti.
Ecco le sue dichiarazioni a caldo:
“Oggi sono andato vicino alla qualifica per la seconda manche però non è stato sufficiente per 6 centesimi . Ho sciato pezzi molto buoni anche se non ho trovato subito il feeling , L’ ho preso soltanto man mano scendevo .
Però ci siamo, il passo c’è assolutamente . Per cui sono tranquillissimo e con testa alle finali di Coppa  Europa e campionati italiani.”
Consapevolezza e maturità , unite ad un percorso di continuità con punti saldi e sicuramente persone di riferimento che hanno contribuito alla sua crescita personale e tecnica.
Come Filippo, altri Enenergiapura Boys & Girls stanno percorrendo un percorso costante che porterà i frutti sperati.
Forza Energiapura’s Boys & Girls

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here