Mercoledì 16 settembre, presso la Palestra Thunder di Milano, si è svolto il primo seminario, di una serie, dedicati allo sci alpino voluto e organizzato da Energiapura e HPM (Hight Performance Method), dal titolo: Dalla Valutazione alla performance di alto livello: Il Percorso dell’Atleta. Testimonianze e storie di successo. 

Il Seminario, destinato ad addetti ai lavori, allenatori e preparatori atletici e fisioterapisti, ha riscosso grande successo grazie alla presenza di relatori di alto valore sia del mondo dello sci che di altri sport come il calcio.

In questa giornata è stato presentato lo scenario delle nuove frontiere dello sci alpino ad alto livello e le criticità nel migliorare le prestazioni prevenendo allo stesso tempo gli infortuni, ovvero uno dei limiti più grandi per il successo dell’atleta.

 

Seminario Sportivo Energiapura e HPM
Seminario Sportivo Energiapura e HPM

 

I temi affrontati nel Seminario di Energiapura e HPM

Il Seminario o è stato introdotto e condotto dall’Ing Stefano Maldifassi, anima tecnica del seminiario (ex azzurro dello skeleton che ha lavorato in Fisi, al CONI , in Ferrari e a Milan Lab e che è cofondatore insieme a Luca Temperini di HPM ), parlando di Valutazione dei carichi nello sci alpino e quindi delle forze che sono in gioco, continuando poi nell’affrontare il tema dell’allenamento con un excursus di alcune esperienze di alto livello di Max Blardone ex azzurro della nazionale italiana di sci alpino e vincitore di 7 gare di coppa del mondo e ora tecnico delle squadre giovanili.

Con Claudio Ravetto (allenatore ed ex direttore tecnico della nazionale di sci alpino)  si è parlato della tecnica e di come la tecnica si sia evoluta in questi anni, partendo da Tomba fine anni 80 fino ad oggi.

Si è entrati nel mondo della Riabilitazione e del Recupero funzionale attraverso le esperienze del calciatore del Milan Riccardo Montolivo ( ex calciatore di Atalanta, Fiorentina, Milan e Nazionale ) e di come il monitoraggio dell’infortunio può essere fatto attraverso alcuni strumenti di valutazione.

Il tema della valutazione funzionale dello sci ha introdotto l’intervento di Stefania Belmondo, ex atleta di sci di fondo pluri medagliata, con la quale si è ripercorso la sua esperienza da un punto di vista fisioterapico per poi finire con l’intervento di Vittorio Micotti ( preparatore atletico per tanti anni in Fisi ) che ha dato un aggiornamento di quelle che sono oggi le attività di ricerca nella preparazione atletica nello sci alpino con alcuni case history.

In conclusione, il Dott. Davide Tornese, medico della Federazione Italiana Sport Ghiaccio, ha illustrato le linee ottimali per muoversi nell’attività sportiva in tempi di Covid.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here